Colonia del Sacramento Uruguay

Colonia del Sacramento Uruguay
Colonia del Sacramento Uruguay
Colonia del Sacramento Uruguay
1) Pietra Storica. 2) Portone della fortezza. 3) il Faro. 4) Plaza del Vizrey

Si viaggia e oggi si va a Colonia del Sacramento Uruguay è una cittadina del Sudamerica, che ho visitato durante le mie vacanze in Argentina. Un breve viaggio in traghetto dal Porto situato al centro  di Buenos Aires, fino al Porto uruguaiano di Colonia, un’ora circa ed eravamo lì. Venite con me a conoscerla meglio.

Con mio marito e mio figlio, siamo stati un mese in Argentina e mentre eravamo là, ci siamo organizzati per poter andare a Uruguay, uno dei paese più vicini e più facilmente raggiungibile. Solo una giornata, siamo partiti la mattina presto e ritornati la sera tardi, ma n’è valsa la pena, è davvero una città bellissima, ben curata nei dettagli, dove i monumenti e le strutture antiche, sono tenute benissimo e dove il turismo è una fonte di lavoro molto importante.

Da tenere presente che la valuta del Uruguay è il Peso uruguayo ma accettano Pesos argentini, no euro ne dollari americani. E vi dirò che se si paga usando la carta di credito, in molti negozi fanno sconti. Comunque si può cambiare benissimo il vostro denaro, dentro il Porto di Colonia, al banco Change. E per viaggiare bisogna avere il Passaporto in regola.

Colonia del Sacramento Uruguay
1) fila per l’imbarco. 2) Buquebus

Partiti con il Buquebus da Puerto Madero, abbiamo viaggiato benissimo e al nostro arrivo, ci aspettava una bella giornata di sole e caldo. Inoltre ero super emozionata perché finalmente avrei potuto abbracciare una cara amica, conosciuta tanti anni fa, via internet e che era già arrivato il momento di incontrarci.

Lei si chiama Michelle, è una bella ragazza del Venezuela ma vive a Uruguay, precisamente a Montevideo, da tantissimi anni ormai. E ci aspettava con Matìas, il suo bambino, dolcissimo come lei e dai grandi occhioni chiari. Abbiamo trascorso la giornata insieme a loro.

Colonia del Sacramento è una cittadina antica al sud del Uruguay. Abbiamo potuto girare tutto il giorno tranquillamente; prima a piedi per conto nostro e poi abbiamo fatto una sosta e ci siamo fermati a fare pranzo in centro. Siamo stati al Ristorante Mercosur e abbiamo mangiato benissimo. Qui pagando con carta da credito abbiamo avuto lo sconto del 30%

Tallarines (tagliatelle al sugo) Chivito (panino con carne) ravioli verdi

Poi abbiamo anche fatto un giro con l’autobus turistico, grazie alla mia amica Michelle che aveva preso i biglietti. Questo bus oltre all’autista aveva una guida, una donna che ci spiegava benissimo ogni cosa che vedevamo. Un giro di circa 1 ora, con 10 fermate, dove si poteva scendere per passeggiare e conoscere meglio e poi risalire al prossimo bus, perché ogni autobus turistico passava sempre ogni mezz’ora. Noi siamo scesi alla fermata 6, dove si trova l’Ippodromo di Colonia, la Plaza de Toros e il Museo dei Treni.

Colonia del Sacramento Uruguay
1) Bus turistico, 2) ingresso alla città, 3 e 4) Plaza de Toros

E infine abbiamo anche approfittato del giro per il paese con un’altra guida turistica, camminando con una signora molto simpatica, che passo a passo, ci ha raccontato tutta la storia di Colonia, dall’inizio quando fu invasa dai portoghesi nel 1680 e poi reclamata dagli spagnoli e un tempo anche dai brasiliani, e che finalmente dal 1742 fu lasciata al Uruguay e ai diversi governi.  Gli abitanti e il Servizio ai beni culturali, tengono molta alla cura di tutto quanto, specialmente delle mura storiche che proteggono la parte vecchia e i palazzi principali, come il Portòn de Campo che dà l’ingresso al Barrio Antiguo, poco più in là c’è il Faro e le rovine del convento, dopo c’è la Basilica che è una chiesa costruita nello stile portoghese, le rovine della casa del Governatore “la Casa del Vizrey” , ci siamo incamminati anche per una pittoresca via che si chiama “la Calle de los Suspiros“… In tutta la parte antica della città si possono vedere benissimo le vie fatte con pietre, che ancora oggi si tengono benissimo.

1 e 2 Vie della cittadina. 3) Calle de los Suspiros

Colonia del Sacramento Uruguay è Patrimonio dell’Umanita dal 1995. Si arriva comodamente da Buenos Aires come vi ho già raccontato, attraversando il Rio de La Plata. Si può anche viaggiare per diverse rute ( superstrade) in autobus o in macchina, ma siccome noi avevamo poco tempo, abbiamo scelto il traghetto. Ci sono diversi km di spiaggia libera, dove i turisti e gli abitanti possono godere della natura.

Se vi è piaciuto questo viaggio insieme a me, a Colombia del Sacramento Uruguay, vi aspetto molto presto, per fare un’altro viaggio in Sudamerica.

More from cucinaconclaudia

Trenza con gotitas de chocolate

Hoy quiero compartirles una receta muy sabrosa que hice: la Trenza con...
Read More